Sangano

Tratoria del Tramvay
La Trattoria della Rosa Bianca

Tratoria del Tramvay

 

data ritrovata sulla scala della cantina 1889

Casalegno Pietro dall’apertura 1889

Casalegno Giuseppe fu Pietro deceduto nel 1920

Casalegno Giovanni, Pietro, Matteo, Maria e Rosa fratelli e sorelle fu Pietro 1923

Tonda e Margherita di Martino in Bruno - 1923 - 1925

Borio Massimo e la moglie Torello Maria - 1925 – 1937

Secco Eugenio-Marcello, Luigia e Giovanni fratelli e sorella - 1937 - 1946

Famiglia Accastello Giovanni dal 1946 ad oggi

 

Mandato di pagamento

Nota dell’alloggio somministrato ai Reali Carabinieri per conto del Comune di Sangano nell’anno 1890,
al Caffè Ristorante del Tranvai Casalegno Pietro
Gli assessori Levrino Lorenzo e Martini Michele

9 ottobre 1899
matrimonio Castellano Giovanni e Levrino Maria alla Tratoria del Tranway

anno 1900

La Tratoria del Tramvay

Trattoria del tramvai

La Stampa 17 luglio 1924
“Occasionissima. vendesi caffè ristorante Sangano,
di fronte stazione, giardino, giuoco delle boccie con tavole prato,
trasformabile volendo magnifica villa. Rivolgersi Borio”

 

i tavolini in pietra

Tratoria del Tramvai - Alt da Genio

 

La famiglia di Giovanni Accastello Sindaco dal 1957 al 1970

A destra il peso pubblico fu realizzato nel 1958

Il distributore carburante fu realizzato nell'anno 1959

 

La Trattoria della Rosa Bianca
di
Giuseppe Zani
1844 – 1918

 

Trattoria della Rosa Bianca

Trattoria della Rosa Bianca - a destra il Peso Pubblico anno 1900
Via Pinerolo Susa angolo Via Bert

Casa Zani - a sinistra il peso chiuso nel 1958

Casa Zani

a sinistra il peso

Casa Zani

29 settembre 1950

Zani Giuseppe – Per alloggio dato ai R.R. Carabinieri nelle notti dal 15-16 al 16-17 agosto
1908 in occasione della festa Patronale

9 febbraio 1912 Il Sig. Micheletti fratelli ha fatto pesare un carro di legno per conto del Comune di Sangano
(addetto al peso) pesatore Zani Giuseppe

10 dicembre 1918 Il Sig. Levrino Giuseppe ha fatto pesare un carro di fascine per conto del Comune - scuole
(addetto al peso) pesatore Zani Giuseppe

 

Umili eroi

Giuseppe Zani

 

A Sangano presso Giaveno (Torino) vive modestamente Giuseppe Zani, di Brandizzo, il quale ha il vanto abbastanza raro di potersi fregiare il petto di quattro medaglie d'argento al valor civile. Una anzi è munita di fascetta con annotazione che equivale ad una quinta medaglia. Ogni distinzione corrisponde ad un salvamento compiuto dal valoroso uomo, con pericolo della propria vita, dalle acque del fiume Sangone. Altri salvamenti egli compì da giovane, ma vennero premiati con ricompense in in denaro.

Dalla Domenica del Corriere 2-9 ottobre 1910

Zani Giuseppe di Luca e Rosso Anna 1844-1918 - coniugato con Martini Domenica 1844-1914

Giuseppe Zani - 1900

Grazia Ricevuta Zani Giuseppe 30 agosto 1900

Il pozzo della Trattoria della Rosa Bianca, oggi

Mappa aggiornata al 1931

Mappa aggiornata al 1931
ROSA= Trattoria della Rosa Bianca - AZZURRO= Canale irriguo - GIALLO= Peso pubblico
ROSSO= Stazione tramviaria - MARRONE= Strade - VERDE= Parco della Rimembranza