Sangano
2a festa dell'anziano 18 settembre 1983

 

La seconda Festa dell'Anziano era attesa come una festa tradizionale alla quale non si deve mancare, le prenotazioni infatti non si sono fatte aspettare ed il numero delle adesioni (circa 300) è stato superiore al previsto. Quest'anno l'Amministrazione Comunale ha voluto unire alla Festa dell'Anziano, l'inaugurazione del vecchio Municipio che dopo la ristrutturazione è stato adibito a centro polifunzionale. I locali del Centro sono stati assegnati ai diversi gruppi sportivi e culturali operanti nel Comune, ed un locale molto spazioso e fornito di bar è stato adibito a sala di ritrovo per gli anziani.

Anche il nuovo parco pubblico di Via Bert, ha avuto il suo giorno di apertura ufficiale nella stessa data.

Cosi la giornata del 18 settembre 1983 è stata veramente intensa; alla S. Messa sono seguite le due inaugurazioni con la partecipazione di autorità Regionali del Presidente della Comunità Montana Val Sangone, dell'Assessore della Provincia Gattini e dei Sindaci dei Comuni vicini. Dopo l'ufficialità un rinfresco per tutti offerto dall'Amministrazione Comunale, sotto la nuova palestra - aperta sorta nello spazio antistante la Scuola Media. Alle 12,30 appuntamento nel salone per il pranzo, nessuno si è fatto attendere e così alle 13 si cominciava a pranzare. Dopo il pranzo l'attesa lotteria e la consegna della rosa a tutte le signore, quest'anno gentilmente consegnata dal Presidente della Provincia di Torino avv. Maccari. Spettacoli e musica hanno concluso felicemente la giornata.

Notiziario Sanganese 1983

 

1984 inaugurazione nuovo centro incontro anziani terza età

L'Amministrazione Comunale ristrutturando l'ex Municipio ha voluto destinare dei locali per un centro incontri.
Un gruppo di volonterosi formando un direttivo nominando Presidente il sig. Dante CORNETTO ha costituito il nuovo centro della terza età al quale possono aderire anziani e pensionati che desiderano raccogliersi in serenità onde scambiarsi idee, intrattenersi in giochi da tavolo, godere della compagnia reciproca, solidarizzare e partecipare alle iniziative da programmarsi.
Alla costituzione del centro come esposto a grandi linee è seguita la realizzazione, cioè l'appello alle iscrizioni che sono state numerose, da avere a circa un mese dalla sua fondazione superato i 200 soci. Come abitudine generale uno dei principali trattenimenti è costituito dal gioco delle carte, e non soltanto per gli uomini, poiché anche le signore, oltre che ai lavori a maglia si dedicano a questo passatempo.
L'Amministrazione Comunale aveva già da tempo dotato i locali con tutte le attrezzature compreso il bar che è stato reso funzionante ed è gestito gratuitamente dal Direttivo e da volenterosi soci, con periodi di turno settimanale. Un altro impegno importante è tenere in ordine e puliti i locali, questi lavori sono effettuati grazie alla buona volontà operosa di socie e soci.
L'arredamento fornito in parte dal Comune e in parte dai soci in una simpatica gara per rendere più confortevole la nuova sede, con poltrone, posters, televisore, offerto dalla Pro-Loco, numerosi quadri (opera del signor Fenoglio e non dimentichiamo i vasi e le piante ornamentali offerte e curate dalle gentili signore.
La gestione e l'organizzazione del centro sarà autonoma con un proprio bilancio annuale avallato da Revisori conti. Un ringraziamento all'Amministrazione Comunale e un augurio a tutti i soci ed amici per l'anno 1985.

 

Pag 1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6 - 7 - 8 - 9

 

Maria Teresa Pasquero Andruetto