Le Prese di Sangano

Santa Maria Maddalena

queste feste sono state la rinascita della borgata dopo anni di abbandono

 

Anno 1984 inizio lavori

Luglio 1985 festa di

Santa Maria Maddalena

La Cappella oggi restaurata con il ricavato delle feste in suo onore

Interno della Cappella di Santa Maria Maddalena oggi,
restaurata nel 1984 con il ricavato delle feste in suo onore

La Santa Messa alla cappella officiata da Don Dino Garbero

La Santa Messa alla Cappella

20 Luglio 1986

Santa Maria Maddalena

20 luglio 1986
Festa di Santa Maria Maddalena
Frazione “Prese di Sangano”

Gli abitanti della frazione Prese di Sangano, desiderano portare a conoscenza di coloro che amano ed apprezzano le nostre montagne, che, in occasione della festa di Santa Maria Maddalena, il giorno 20 luglio, domenica, avrà luogo in tale località, una manifestazione che comprenderà una gara alle bocce a baraonda, gara al punto, simpatici giochi per bimbi, e nel pomeriggio, verrà officiata dal parroco di Sangano la Santa Messa nella chiesetta ristrutturata.
Confidiamo in una massiccia partecipazione di comitive e amici per trascorrere in allegria una bella giornata all’ombra dei castagni e frassini che attorniano la nostra frazione.

Marzia Iinterno di Santa Maria Maddalena

Il banco di beneficenza da sx Lidia e Mirella

 

Il pranzo

 

 

La Banda di Sangano allieta la festa agli intervenuti

 

Relazione per riunione del 24 luglio 1987
ordine del giorno
Riepilogo andamento Festa Borgata Prese del 19 luglio 1987

Alla trepidazione della Vigilia, con cielo scuro e temporali, abbiamo avuto in dono da Dio una giornata stupenda con cielo terso e pulito nella mattinata e qualche annuvolamento nel primo pomeriggio: (forse saranno state le candeline accese a S. Maria Maddalena alle 23 del sabato o l'ingiunzione fatta al la stessa: "se fai piovere non verremo più a far festa” che hanno dato il risultato desiderato.
Un fiume di persone ha iniziato a far capolino sulle nostre stradine fin dal primo mattino, la nostra preoccupazione era grande sia per il parcheggio sia per la capacità ricettiva della nostra borgata.
La partecipazione degli amici, conoscenti e amanti della nostra montagna è stata oltremodo massiccia e ciò ci conforta, poiché è nostra, impressione che tale festa, ripresa ormai da 3 anni, sia sentita dalle persone che vivono la vita quotidiana ai piedi della nostra montagna e da coloro che si spostano dalle città vicine per trascorrere una giornata tra amici e per respirare aria pulita.
Quanto era stato predisposto dall'Organizzazione è stato portato a termine (forse abbiamo perso colpi all'Incanto; purtroppo non è stato possibile fare di più, anche se il Sig. Mario Matta sarebbe riuscito a vendere fiammiferi per tralicci dell’ENEL.
Causa il prolungarsi eccessivo della Gara di bocce non ci è stato possibile fare il previsto Incanto Serale e il nostro imbonitore René non ha potuto darci la nota di allegria sua consueta; rimedieremo il prossimo anno sicuramente.
La campana ha fatto sentire i suoi rintocchi dall'alto del nostro basso campanile nella vallata sottostante, e tale suono ha riempito di gioia i nostri cuori(il marchingegno per l'attacco è stato donato dal Sig. Bergese Giovanni di Sangano, che in questa occasione ringraziamo).
Presenti alla nostra festa erano le massime Autorità di Sangano (Sig. Maritano), di Piossasco (Sig. Gamba), di Trana (Geom. Sada), il Parroco di Sangano Don Angelo che ha officiato la Messa, il carissimo avv., Sclarandi (amico n. I dellenostre Prese) e il Comandante la Stazione dei Carabinieri di Piossasco Maresciallo Farina, che ha voluto onorarci con una visita breve (da dottore di famiglia) da noi tanto apprezzata.
Un ringraziamento a tutti coloro che hanno partecipato alla nostra Festa giocando alla Gara alle Bocce, alla Gara al Punto, alla Caccia al Tesoro, prendendo biglietti al Banco di Beneficienza, puntando al l’Estimo del maialino e all'incanto, poiché è dal ricavato che ci sarà possibile mantenere la nostra strada efficiente, ripristinare il vecchio forno e terminare l'interno della chiesetta.
Un grazie alla fam. Ceccarelli Ferruccio e al Sig. Gioana Carlo, i quali si sono prodigati per l’allestimento di una bellissima corsa al Tesoro, e hanno radunato bambini, ragazzi e giovani creando un'atmosfera di competizione tra le varie squadre.
Un doveroso grazie alla Sig.ra Andruetto M. Teresa che, da sola, ha presentato una rassegna di documenti e mappe antiche, riportati alla luce dai vari archivi comunali e parrocchiali, la cui preparazione le sarà costata sicuramente tante ore di lavoro.
Grazie al Sig. Renato Giordanino, che gentilmente ci ha offerto la tinteggiatura della facciata della Chiesa.
Grazie ai coniugi Perotto di Sangano, che hanno allestito un pranzo succulento e vario, con piatti da ristorante di 1° Categoria anche se si sono trovati a preparare per oltre 40 persone non prenotate.
Un ultimo grazie a tutte le ditte contattate, agli Enti pubblici, ai commercianti ed artigiani e alle famiglie che, con premi e coppe, con denaro e doni di varia natura, ci hanno permesso di portare a termine questa festa in letizia ed allegria; allegria per la quale la Banda Musicale di Sangano ha dato il suo contributo, rendendo la giornata ancor più festiva e gioiosa.
Per i preparativi estremamente laboriosi della vigilia (stesura teli, preparazione tavoli e panche, Banco di Beneficienza nella casa in finizione del Sig, Angelo Spesso, dislocazione striscioni di "Benvenuto" e bandierine, preparazione di cavi e lampade per l'illuminazione della Borgata, addobbo della Chiesetta con teli ricamati e fiori), desideriamo vivamente ringraziare:
Sigg.ri Ruffino Luigi e figli Marcello e Ferruccio
Sig. Ceccarelli Michele,
Sig. Rita della "Ginestra" di Piossasco,
Sig. Cardonatto Rinaldo,
Fam. Turinetto Bruno,
Impresa Carrano,
Sig. Adriano Lanza,
Sig. Renato Ruffino.
Il tavolame necessario per parte dei tavoli e panche è stato gentilmente prestato dalle Imprese Carrano Antonio e Ruffino Luigi e Figli.
Un doveroso grazie al Sindaco di Sangano, Sig. Maritano, e alla Pro Loco, che si sono adoperati a far ripulire la strada che porta alle "Prese" per la"passeggiata ecologica", inviando due cantonieri i quali, con l'aiuto del Sig. Andruetto Livio, della Sig.ra Andruetto Maria Teresa e del Sig. Angelo Spesso, hanno permesso a coloro che sono venuti a piedi di poter percorrere il sentiero in maniera più agevole.
E' nostro dovere, inoltre, ringraziare il Pittore, Sig. Giorgio Depetris di Sangano, che in una settimana ha preparato i bozzetti per la finitura del l'interno della nostra Chiesetta, esposti all'interno della stessa in occasione della festa.
La strada che dal Campetto porta alle Prese è stata ripristinata nella settimana antecedente la festa dal Sig. Ruffino Luigi col passaggio di trattore e shreder (prestatoci dal Comune di Piossasco), da due cantonieri del Comune di Piossasco per la pulìzia rami e piante laterali e dai Sigg.ri Livio Andruetto, Ruffino Marcello e Ferruccio, Rinaldo Cardonatto, Angelo Lazzero, Rinaldo Magnino, Bartolomeo De Stefanis e consuocero, i quali si sono prodigati per la stesura della ghiaia portata dalla Ditta Daghero Claudio e per la pulizia delle cunette e degli sbocchi laterali.

Dettaglio introiti

Gara al punto £. 172.000
Gara alle bocce £. 360.000
Corsa al tesoro £. 54.000
Incanto £. 130.000
Banco di beneficenza £. 1.480.000
Estimo maialino £. 314.000
Questua £. 154.000
Obolo per vino in damigiana £. 1.000
Vari £. 150.000
Totale Lire 2.815.000

Tino Oggero

 

Pag 1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6 - 7 - 8 - 9 - 10

Maria Teresa Pasquero Andruetto